CENNI STORICI

Osteopatia deriva da “osteon” osso e dal termine anglosassone “path”, percorso, sentiero. Storicamente si può datare la nascita di questa disciplina al 1874, anno in cui il dott. Andrew Taylor Still ne enuncia i principi fondamentali. Il dottor Still non fece altro che dare un nome e strutturare in maniera logica e scientifica, una disciplina manuale che già era praticata dai medici delle civiltà antiche (Egizi, Greci). Seguire il sentiero delle ossa dunque, è la base per diagnosticare e trattare molte disfunzioni e migliorare quindi lo stato di salute generale dell’individuo. Per fare questo, l’osteopata si avvale di numerose tecniche manuali e di un sistema di diagnosi basato sulla percezione e sulla interpretazione dei segnali del corpo, che lo guideranno nelle fasi successive del trattamento. Il dottor Still quindi fu il primo a capire che l’equilibrio della salute passa attraverso l’equilibrio della struttura osteo – articolare, che è in costante relazione al sistema nervoso, muscolare e circolatorio.


FILOSOFIA

Esistono alcuni principi di base su cui si fonda la pratica di questa affascinante medicina manuale.

IL CORPO È UN TUTTO
Il corpo umano è un sistema chiuso dove l’energia e l’informazione devono poter scorrere liberamente. Le diverse parti del corpo lavorano sinergicamente per dare beneficio a tutto l’organismo. Se una di queste parti comincia a funzionare male, ci potranno essere ripercussioni su altre parti del corpo, talvolta anche molto distanti dalla zona in disfunzione.

IL CORPO HA LA CAPACITÀ DI AUTOCURARSI
Nel corpo umano esistono sistemi complessi di adattamento all’ambiente esterno che gli permettono di portare a termine svariate funzioni vitali anche in presenza di stress di varia natura (meccanici, biochimici, psichici). Un corpo in equilibrio, riesce a trovare dentro di se l’energia per curare se stesso.

LA STRUTTURA GOVERNA LA FUNZIONE
Se la struttura è in perfette condizioni, la funzione deputata a quella struttura si svolgerà senza problemi e la malattia non potrà svilupparsi. Al contrario, una struttura in cattive condizioni sarà alla base di un cattivo funzionamento, terreno fertile per lo sviluppo delle malattie

LA LEGGE DELL’ARTERIA È PRIMARIA
Il sangue è il mezzo di trasporto di tutte le sostanze nutritive che assicurano il corretto svolgimento delle funzioni cellulari. Per fare ciò, il corpo si avvale di un complicato sistema di “tubature” che sono i vasi. Se lungo il percorso dei vasi si trovano ostruzioni al libero circolare del volume di sangue, questo predispone il terreno per l’instaurarsi della malattia. 


BASI FISIOLOGICHE

La pratica dell’osteopatia passa attraverso la conoscenza delle leggi che regolano il corretto funzionamento del corpo. Per questo la formazione dell’osteopata prevede lo studio di materie scientifiche come l’anatomia, la fisiologia, la fisica, la biomeccanica e via dicendo. L’attenzione dell’osteopata viene rivolta a quei segmenti corporei vertebrali e non, che presentano restrizioni di mobilità. Queste restrizioni di mobilità possono avere ripercussioni a breve e a lunga distanza, andando ad alterare gli equilibri di aree talvolta lontane dal punto della disfunzione primaria. Più nello specifico si può affermare che l’obbiettivo principale di questa medicina è quello di trattare le disfunzioni prettamente osteopatiche, ovvero quelle restrizioni di mobilità che si manifestano anche in un piano neurovegetativo, creando un processo di “facilitazione segmentaria”, una specie di circolo vizioso in cui l’energia viene sprecata o male utilizzata. Un segmento midollare infatti non manda informazioni nervose solo ai muscoli ma innerva anche vasi, organi e viscere. L’informazione nervosa viaggia dal centro alla periferia ma anche dalla periferia al centro, in senso orizzontale ma anche verticale. Sarà difficile quindi prevedere i risultati a breve e a lunga distanza di una disfunzione di un segmento vertebrale. L’unico modo è quello di cercare una convergenza di segni, attraverso una minuziosa esplorazione del corpo, usando tests specifici che ci daranno informazioni di tipo meccanico, neurologico e neurovegetativo. In questo modo l’osteopata individua le restrizioni primarie del sistema e attraverso manipolazioni specifiche dell’insieme osteo articolare, delle viscere e degli altri tessuti molli,  riesce a rompere questo schema di facilitazione, questo circolo vizioso che intrappola l’energia corporea in una strada senza uscita. L’osteopatia quindi non si occupa di sintomi ma mira piuttosto a risvegliare la capacità autocurativa già presente nel corpo umano, mettendolo nelle migliori condizioni possibili per svolgere questa importante funzione.

INDICAZIONI TERAPEUTICHE DELL'OSTEOPATIA

L’osteopatia si rivolge allo stesso modo agli anziani come ai neonati, agli sportivi cosi come ai sedentari.


INDICAZIONI TERAPEUTICHE DELL'OSTEOPATIA

Può essere utile in tutti i casi di dolori muscolari o articolari, artriti, artrosi, tendiniti, fibromialgia, traumatismi, sciatiche, lombalgie, dolori cervicali, in molti casi di problemi digestivi come riflusso, iperacidità gastrica, stitichezza, coliti, ma anche problemi di emicrania o cefalea, dolori mestruali, coliche del lattante, problemi uroginecologici, incontinenza urinaria, problemi circolatori e neurologici.

 


PRINCIPI NATURALI

L’Osteopatia ripristina l’equilibrio naturale e quindi la mobilità della struttura corporea senza l’utilizzo di farmaci quindi agendo sulla causa del problema e non sul sintomo.



BASI SCIENTIFICHE

Le basi dell’Osteopatia sono anatomia, fisiologia e biomeccanica; discipline approfondite in anni di studio e corsi

CHI SONO

   

OSTEOPATA - Scuola di Osteopatia E.C.O. di Madrid iscritta al ministero dell’educazione nº 7746

FISIOTERAPISTA - Università degli Studi di PAVIA - Facoltà di Medicina e Chirurgia
Corso Triennale di FISIOTERAPIA (abilitante alla professione sanitaria di fisioterapista)

 SCARICA IL CURRICULUM

 ANTONIO BARRA

 
ANTONIO BARRA
Osteopata Fisioterapista
 Via Roma 192 - San Martino Siccomario (PV)
 Tel. +39.348.5387397
 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Compila il form per richiedere informazioni o un appuntamento

Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni